top of page

Giovanni Cena


Giovanni Cena (1870-1917) fu un romanziere e poeta italiano, direttore della prestigiosa rivista “La Nuova Antalogia." Nel 1902 Cena conobbe a Roma la scrittrice e poetessa italiana Rina Faccio, se ne innamorò e la ribattezzò con lo pseudonimo di “Sibilla Aleramo”, un richiamo alla “terra d’Aleramo” evocata da Carducci. Cena incoraggiò la carriera letteraria di Aleramo e condivise con lei ed un gruppo di altri studiosi l’impegno sociale verso le popolazioni della campagna romana. Battendosi per il risanamento e per l’alfabetizzazione della popolazione, aprirono scuole in capanne abbandonate, chiese, granai e ferrovie in disuso, combattendo contro i latifondisti romani, che vedevano in pericolo la propria capacità di sfruttamento della popolazione. Le scuole erano organizzate in funzione delle esigenze degli abitanti e delle loro abitudini, età e

condizioni, con programmi e calendari moderni e

rivoluzionari. Cena ed Aleramo furono ospiti di Vernon

Lee per un pranzo al Palmerino nel 1903.


Comments


bottom of page