top of page

2022 / Dove i sentieri conducono all'arte


Il 26/27 marzo e il 2/3 aprile, la storica dell'arte Monica Shenouda accoglie i visitatori per passeggiate primaverili al Palmerino, compresa la visione della mostra 'Portrait Dialogues'.





Questo evento all'aperto mette in luce la storia di una casa che ha ospitato artisti fin dalla sua costruzione nel 1400. Esplora il legame con la 'Colonia Inglese' nella tenuta che fu la casa dello scrittore britannico Vernon Lee; dall'inizio del secolo scorso fino al 1935, i salotti letterari internazionali de Il Palmerino ospitarono artisti del calibro di Oscar Wilde, Virginia Woolf, Edith Wharton, Henry James, John Singer Sargent e molti altri. Henry James avrebbe chiamato Vernon Lee "la mente più abile di Firenze", e Sargent avrebbe immortalato il suo volto durante una sessione di ritratto di tre ore, che ha portato a una tela, ora alla Tate, su cui ha scritto "Alla mia amica Violet". Il ricordo di questi e di altri personaggi che furono all'avanguardia della scena artistica e letteraria a Firenze e a Londra, rimane forte al Palmerino.


Nel giardino a fine primavera



Il tour racconterà anche la vita di Federigo Angeli e Lola Costa, la 'coppia di pittori' che acquistò la casa dall'artista britannico nel 1935, e si concluderà con la visione della mostra 'Portrait Dialogues' dove le artiste adottive d'Oltrarno S. Bordley, E. Rogers e L. Chapman - formatesi ai Charles H. Cecil Studios - stanno in 'conversazione' con pittrici del passato.



Portait Dialogues exhibition, "Ruggero" by Emily Rogers, 2021


26/27 marzo e 2/3 aprile

Orari di ingresso: 15.00 e 17.00

Ingresso 10 euro, spuntino leggero incluso

Le visite guidate durano circa 1,5 ore, in inglese e/o italiano

Massimo 15 persone per gruppo

Prenotazione obbligatoria: associazione@palmerino.it specificando la lingua preferita


"Where Garden Paths Lead to Paintings" fa parte del programma culturale 'Oltrarno Gaze 2022', organizzato dal The British Institute of Florence, in collaborazione con l'Associazione Culturale Il Palmerino, grazie a un finanziamento di Advancing Women Artists Legacy Fund.


L'obiettivo del progetto è quello di mettere in luce l'arte e l'artigianato moderno del quartiere fiorentino, esplorando allo stesso tempo la sua connessione con le donne artiste storiche del passato. L'evento gode del patrocinio del Consolato degli Stati Uniti d'America a Firenze. Partner di comunicazione: Il Fiorentino e Calliope Arts / Conversazioni sul restauro






コメント


bottom of page